Serenissima Signoria dei Vini del Piave 2018-2019

Attività svolta nel 2018 e programma di iniziative per il 2019

Simposio degli Auguri 2018

Il Consiglio dei Dieci, riunito in data 17 gennaio 2019, ha fatto un bilancio dell’attività svolta nel 2018 e ha predisposto un programma di iniziative per il 2019.
Questa in sintesi l’attività svolta nel 2018:
07 Marzo 2018: incontro a tavola, alla trattoria da Procida di San Biagio di Callalta, con la Cucina Tipica Trevisana;
05 maggio 2018: degustazione incrociata di Vini del Piave e della Franciacorta, guidata dall’enologo Luciano Cescon, Savio Cerimoniere della Signoria e con la partecipazione di una delegazione del Circolo Enogastronomico Lombardo “La Franciacorta”;
20 maggio 2018: Simposio di Primavera-Estate al Ristorante “Al Ronchetto” di Salgareda;
09 e 10 giugno 2018: partecipazione al Simposio del Circolo Enogastronomico Lombardo la Franciacorta;
22 settembre 2018: visita alle isole della Laguna Veneziana, con la partecipazione dei Savi del Fondaco di Volterra, guidata dal dott. Lazzaro Marini, Savio Storico della Signoria.
Nella consueta data dell’8 dicembre è stato celebrato il tradizionale Simposio degli Auguri, nel corso del quale è stato conferito il riconoscimento per meriti artistici alla musicista prof. Lucia Visentin.
Il Simposio è stato anche l’occasione per l’intronizzazione dei nuovi Savi nelle persone di: Lucia Visentin, Elena Masetto, Carlo Andrighetto, Andrea Lorenzon, Roberto Riscica, Mario Selva.

Il tradizionale momento musicale ha avuto come protagonista il Coro “Città di Oderzo”, diretto dalla prof. Lucia Visentin, che ha presentato un programma di canti tratti dal suo repertorio polifonico.
Nella mattinata il dott. Lazzaro Marini ha illustrato la Storia di San Polo di Piave e del suo territorio, mentre nel pomeriggio la prof. Giustina Menegazzi Barcati ha letto una poesia da lei composta per l’occasione del Simposio e dedicata all’amicizia.
Alla celebrazione del Simposio sono intervenuti: il geometra Arnaldo Semprebon, Gran Maestro del Sovrano e Nobilissimo Ordine dell’Amarone e del Recioto, nonché Vice Presidente della Federazione Italiana Circoli Enogastronomici; il colonnello Ezio Di Bernardo, Gran Maestro della Commenderie delle Tre Venezie dell’Ordre Interrnationale des Anysetiers; la Signora Fiorenza Biasuz in rappresentanza delle Confraternite del Bellunese ed il Signor Jaques Andreetta in rappresentanza della “Compagnie des mosquetaires de l’Armagnac”.


Nella riunione del 17 gennaio il Consiglio dei Dieci ha approvato il seguente programma di attività per il 2019:
Marzo 2019: degustazione di Vini del Piave abbinati a salumi e prodotti affini tipici della tradizione locale, guidata dall’enologo Luciano Cescon, Savio Cerimoniere della Signoria;
26 aprile 2019: Gran Consiglio dei Dieci;
19 maggio 2019: Simposio di Primavera-Estate;
Giugno 2019: visita al Collio, Cividale e Cormons, insieme ai Savi del Fondaco di Volterra, guidata dal dott. Lazzaro Marini, Savio Storico della Signoria;
Ottobre 2019: degustazione incrociata di Vini del Piave e Vini del Collio;
08 dicembre 2019: Simposio degli Auguri a Villa Revedin.

Simposio d’Estate 2018

È stata sicuramente una bella giornata per i Savi Della Confraternita, nonché per le loro mogli o mariti e gli amici, che il giorno 20 Maggio 2018 sono intervenuti al tradizionale Simposio d’Estate.

Una bella giornata di sole che ci ha accolto all’appuntamento presso il Ristorante “Il Ronchetto” a Salgareda, proprio lungo la strada che fiancheggia il Piave, in tema con la ricorrenza a un secolo dalla Grande Guerra.

Era la nostra prima volta in questo locale, ma, da subito, sia per il clima familiare, sia per il piacere di rivederci tra amici, sia per gli stuzzichini e il prosecco di benvenuto serviti in giardino sotto un’ accogliente pergola, ci siamo sentiti a nostro agio.

All’ora convenuta, i commensali sono stati fatti entrare nella sala da pranzo: ben preparata, molto ariosa, con spazi tra i tavoli.

Dopo i saluti portati ai presenti dal ns Cerimoniere, il Savio Luciano Cescon, il quale ha ricordato chi in quest’occasione non ha potuto essere con noi, ma che non ha mancato di far pervenire il proprio saluto e l’augurio per una buona riuscita dell’evento, abbiamo iniziato la celebrazione .. a tavola, preceduta dal momento del brindisi che sancisce il via al pranzo.

Tale momento caratterizza il nostro stare insieme, e prepara a gustare alle pietanze e i vini che i nostri savi di cucina e di cantina, in accordo con lo chef del Ristorante hanno adeguatamente predisposto per l’occasione.

Belle le presentazioni dei piatti, molto colorati e stuzzicanti e, come sempre, illustrati ai commensali dal Cerimoniere e Savio di cantina, enologo Luciano Cescon, che ha spiegato il loro azzeccato abbinamento con i vini.

Il Savio storico della Signoria, dott. Lazzaro Marini, ha tradotto in Veneziano il nome delle varie pietanze gustate e il loro legame con la tradizione delle nostre terre, suscitando come sempre la massima attenzione dei presenti e generando ricordi del loro passato culinario.

Il tempo è trascorso piacevolmente, la cucina è stata all’altezza delle aspettative.

E’ seguita la consegna di un omaggio ai presenti, altro rito immancabile nei nostri Simposi.

Tutti gli intervenuti hanno espresso la loro ammirazione e soddisfazione sia per il locale prescelto sia per il tempo trascorso in buona compagnia e animato dagli interessanti interventi.

Nell’accomiatarci ci siamo scambiati gli auguri per le vacanze e ci siamo dati appuntamento alla prossima occasione.

 

Il Savio coordinatore alle celebrazione dei simposi

Luciano Parzianello

 

Incontro con il Circolo Enogastronomico Lombardo “La Franciacorta” per degustazione guidata di Vini della Franciacorta e di Vini del Piave

Nella giornata di Sabato 5 Maggio 2018 si è tenuta all’Agriturismo “Arneroni” di Codognè una degustazione incrociata di Vini della Franciacorta e di Vini del Piave. L’iniziativa, promossa dalla “Serenissima Signoria dei Vini del Piave”, ha lo scopo di stabilire e coltivare proficui contatti fra le Confraternite Enogastronomiche al fine di far meglio conoscere ed apprezzare le rispettive produzioni vitivinicole e tradizioni della Tavola.

La prima degustazione incrociata si è svolta l’anno scorso alla Cantina “Casa Roma” di San Polo di Piave, con la partecipazione di una delegazione del “Sovrano e Nobilissimo Ordine dell’Amarone e del Recioto”, guidata dal Gran Maestro Geom. Arnaldo Semprebon.

Quest’anno l’evento ha goduto della partecipazione di una delegazione del Circolo Enogastronomico Lombardo “La Franciacorta” con il proprio vice presidente Ing. Roberto Bellotti unita, naturalmente, alla presenza di molti Savi della “Signoria”.

I due Vini della Franciacorta: un Golf 1927 Franciacorta Brut del Barone Pizzini ed un Franciacorta Rosè dei Contadi Castaldi sono stati illustrati dalla Signora Elena Piovanelli, sommelier del Circolo Enogastronomico Lombardo “La Franciacorta”.

I due Vini del Piave: un Merlot Doc Venezia 2013 dell’Azienda Agricola “Terre di Grassaga” di San Donà di Piave ed un Raboso Piave Doc 2011 dell’Azienda Agricola “Poderi del Todero” di Ponte di Piave sono stati illustrati dall’Enologo Luciano Cescon, Savio Cerimoniere della “Signoria”.

E’ poi intervenuto il Savio storico della “Signoria” Dott. Lazzaro Marini che ha intrattenuto i partecipanti all’evento illustrando magistralmente la storia del territorio di Codognè.

L’iniziativa ha riscosso grande successo sia per la numerosa partecipazione sia per l’alto livello della presentazione dei Vini, illustrati in tutti i loro aspetti tanto storici quanto tecnici.

Serenissima Signoria dei Vini del Piave – Simposio degli Auguri 2017

Con il Simposio degli Auguri celebrato a Villa Revedin nella consueta data dell’8 dicembre, la Serenissima Signoria dei Vini del Piave ha concluso, solennemente e splendidamente, l’attività programmata per il 2017.
E’ stato un anno ricco di iniziative sia dal punto di vista della mole di attività svolta, sia sul piano dell’importanza delle iniziative intraprese.

L’anno è iniziato con un incontro a tavola dedicato ai sapori della cucina d’inverno, celebrato al Ristorante “Al Morer” di Basalghelle.
Sono stati serviti piatti di bollito tipici della tradizionale cucina trevisana, accompagnati da vini del Piave. I piatti e i vini sono stati commentati dal Savio Cerimoniere, enologo Luciano Cescon.

E’ seguita dal 29 aprile a 1 maggio, una visita guidata al Fondaco di Volterra, ampiamente e approfonditamente relazionata dal Savio Storico della Signoria, dott. Marini, in un lungo articolo pubblicato nelle pagine di questo giornale (numero di giugno 2017).

Successivamente, domenica 21 maggio, è stato celebrato il Simposio di Pimavera-Estate al ristorante “Tajer d’oro” di Fossalta Maggiore.

E’ seguita, sabato 24 giugno, una degustazione incrociata dei Vini della Valpolicella e dei Vini del Piave, tenutasi presso la “Cantina Casa Roma” di San Polo di Piave, con la partecipazione di una delegazione del Sovrano e Nobilissimo Ordine dell’Amarone e del Recioto, guidata dal Gran Maestro Arnaldo Semprebon.
Un esperto dello SNODAR ha presentato i Vini della Valpolicella mentre i Vini del Piave sono stati presentati dal Savio Cerimoniere della Signoria, enologo Luciano Cescon. Nell’occasione sono state illustrati caratteristiche, storia e particolari dei rispettivi Vini.

Sabato 1 settembre si è svolta una visita guidata ai luoghi più pittoreschi e meno conosciuti della città di Venezia, con un incontro a tavola al “Cantinon storico”, locale tipico veneziano: piatti e vini scelti dall’accademica della Cucina dott. Maria Luisa Fontanin. La visita, cui hanno partecipato anche i Savi del Fondaco di Volterra, è stata guidata dal dott. Lazzaro Marini, che ne ha riferito ampiamente in un dotto articolo pubblicato nelle pagine di questo giornale (numero di novembre 2017).

Il Simposio degli Auguri dell’8 dicembre è stato celebrato, come sopra scritto, a villa Revedin di Gorgo al Monticano.
La giornata è iniziata con la Santa Messa, celebrata nella Chiesa dei Santi Ippolito e Cassiano, dal Parroco di Gorgo al Monticano, don Angelo Pederiva.
Quindi Savi e Amici si sono trasferiti a Villa Revedin.
Dopo il consueto saluto del Doge, si è svolta la cerimonia di intronizzazione dei nuovi Savi: Baronti Andrea, Bordignon Elio, Borghetto Vittorio, France Marie, Inghirami Iacopo, Miani Pietro, Susana Andrea Sebastiano e Valeri Simone.
Quindi il M.° Simone Valeri ha eseguito al pianoforte musiche di Bach, Beethoven, Clementi e una sua elaborazione sul tema di “Signore delle Cime” del M.° Bepi De Marzi.
Successivamente il Savio dott. Lazzaro Marini, ha illustrato la storia della nobile famiglia Revedin, cui la villa è intestata, con interessanti spunti di storia locale.
E’ seguita la celebrazione del Simposio, con piatti e vini presentati dal Savio Cerimoniere Luciano Cescon.
Nel corso del Simposio la prof. Giustina Menegazzi Barcati ha letto e commentato, con toni dolci e delicati, la poesia “Un coro di Angeli”, da lei composta per l’occasione.
Al Simposio hanno partecipato numerosi i Savi del Fondaco di Volterra. Erano, inoltre, presenti rappresentanti del Sovrano e Nobilissimo Ordine dell’Amarone e del Recioto con il Gran Maestro Arnaldo Semprebon, vice presidente della Federazione Italia dei Circoli Enogastronomici; una rappresentanza del circolo enogastronomico lombardo “La Franciacorta”, nonchè il sig. Jacques Andreetta, rappresentante della “Compagnie des Mousquetaires de l’Armagnac” e il colonnello Ezio Di Bernardo, Gran Maestro della Commanderie delle Tre Venezie dell’”Orde International des Anysetiers.

Mercoledì 17 gennaio u.s. si è riunito il Consiglio dei Dieci che ha predisposto il seguente programma di attività per il 2018.
– incontro a tavola con i Sapori della cucina di inverno, al ristorante “Casa d’Arsiè” di Ormelle (fine febbraio);
– Gran Consiglio dei Savi, al Ristorante “Dussin” di Piavon (11 aprile);
– Visita guidata a Rovato (Bs) e incontro con il circolo enogastronomico lombardo “La Franciacorta” (dal 30 aprile al 1 maggio);
– Simposio di Primavera – Estate alla trattoria “Da Procida” di Spercenigo;
– Degustazione incrociata di Vini della Franciacorta e dei Vini del Piave (mese di giugno),
– Visita guidata alle Isole della Laguna Veneziana con i Savi del Fondaco di Volterra (mese di settembre);
– Simposio degli Auguri (8 dicembre).

Il Doge
Pier Giorgio Mocerino

Visita guidata ai luoghi caratteristici della Venezia meno conosciuta

Sabato 2 Settembre u.s. la “Serenissima Signoria dei Vini del Piave” ha effettuato una visita guidata alla scoperta di luoghi caratteristici della Venezia meno conosciuta, il tutto sotto la guida del Dottor Lazzaro Marini, Savio storico della Signoria.

La visita si è svolta attraverso una passeggiata che ha preso il via dalla Stazione Ferroviaria per poi snodarsi attraverso tutte quelle calli veneziane che portano a luoghi sì caratteristici ma al di fuori dei percorsi noti ai più.

Nel corso della giornata abbiamo avuto modo di accedere e godere non solo della vista di luoghi particolarmente interessanti ma di calarci appieno nella loro atmosfera grazie ai riferimenti ed agli aneddoti coi quali, di volta in volta, il Savio Dottor Lazzaro Marini ha saputo arricchire le varie soste nei punti di maggior interesse storico-artistico.

Dopo la consumazione del pranzo presso il “Cantinone Storico”, nota trattoria veneziana, con piatti e vini tipici scelti dalla Dott.ssa Marisa Fontanin, Savia della Serenissima Signoria ed Accademica della Cucina Italiana, la visita è ripresa per poi andare a concludersi in serata.

L’iniziativa ha riscosso il consenso e l’apprezzamento di tutti i Savi partecipanti, in particolare da quelli del Fondaco di Volterra saliti numerosi in Veneto per l’occasione, ragion per la quale, dato il gradimento suscitato dall’escursione, immediata e naturale è sgorgata la proposta di ripetere l’esperienza in terra veneziana l’anno venturo, stavolta però con meta le meravigliose Isole della Laguna.